- Home > I Blog di Arabpress > Un piano d’azione per la stabilità nel Mediterraneo
Europa e mondo arabo I Blog di Arabpress Mediterraneo

Un piano d’azione per la stabilità nel Mediterraneo

UE europa mediterraneo
Dal blog Europa e mondo arabo di Roberta Papaleo

Di Michel Abu Najm. Asharq al-Awsat (28/01/2017). Traduzione e sintesi di Roberta Papaleo.

Tra le preoccupazioni sulla sopravvivenza dell’Unione per il Mediterraneo (UfM), l’incontro dei ministri degli Esteri dei Paesi membri dell’Unione tenutosi di recente a Barcellona ha visto l’adozione di una roadmap per la stabilità della regione.

Il piano di azione si concentra su tre obiettivi principali: contribuire alla stabilità regionale, favorire l’integrazione mediterranea e investire nello sviluppo umano.

L’incontro ha inoltre incluso un forum dal titolo “Mediterraneo in azione: i giovani per la stabilità e la crescita”, al quale hanno partecipato 500 persone dai diversi Paesi del bacino. Nel suo discorso di apertura, Fathallah Sijilmass, segretario generale dell’UfM, ha dichiarato che tutte le parti coinvolte sono d’accordo nel raggiungere soluzioni a livello regionale per affrontare le sfide odierne.

L’Unione, che mette insieme Paesi in conflitto, ha affrontato molte sfide sin dalla sua creazione – dal conflitto israelo-palestinese, alle guerre di Gaza fino alle rivolte arabe. Finora, è riuscita a sopravvivere a tutte queste problematiche, lanciando numerosi progetti umanitari e di crescita economica e riuscendo a mantenere il suo ruolo di piattaforma di dialogo regionale.

Una fonte diplomatica europea presente all’incontro ha riferito che questa Unione in sé non può risolvere i problemi che affliggono il Mediterraneo – basti pensare alla questione della sicurezza e ai flussi migratori. Tuttavia, la stessa fonte considera che l’UfM può contribuire in maniera efficace per trovare delle soluzioni proprio per il suo ruolo di mediatrice tra le parti.

Il diplomatico europeo ha inoltre aggiunto che la regione ha vissuto una fase di incertezza a causa della vaghezza delle politiche dell’amministrazione statunitense degli ultimi anni.

Michel Abu Najm è un giornalista libanese che si occupa di relazioni tra Europa e mondo arabo.

Vai all’originale

I punti di vista e le opinioni espressi in questa pubblicazione sono di esclusiva responsabilità degli autori e non riflettono necessariamente il punto di vista di Arabpress.eu


Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz