Arabia Saudita Economia

L’ARABIA SAUDITA ACCUSA GLI STATI UNITI DI “MANIPOLARE I MERCATI PETROLIFERI”

Mentre martedì a Riyadh è iniziato un forum economico soprannominato “Davos del deserto”, il ministro dell’Energia saudita ha criticato la decisione americana di attingere alle riserve petrolifere in risposta alla riduzione delle quote di produzione del regno.

Il ministro dell’Energia saudita martedì ha denunciato il rilascio di riserve petrolifere di emergenza che, secondo lui, mira a “manipolare i mercati”, in un momento in cui Riyadh e il suo partner americano si stanno lacerando sul prezzo dell’oro nero. Questa diatriba arriva una settimana dopo che il presidente Joe Biden ha annunciato che gli Stati Uniti continueranno ad attingere alle proprie riserve strategiche gli nel tentativo di stabilizzare i prezzi alla pompa.

“Le persone stanno finendo le scorte di emergenza, le stanno esaurendo, le usano come meccanismo per manipolare i mercati quando il loro scopo fondamentale era alleviare la carenza di forniture”, ha detto il principe Abdulaziz bin Salman, ministro dell’Energia saudita, senza nominare gli Stati Uniti Stati.

Washington accusa Riyadh di fare il gioco della Russia

L’annuncio di Joe Biden di prelevare altri 15 milioni di barili dalle riserve strategiche fa parte di un programma che prevede di rilasciare un totale di 180 milioni per far fronte al picco di prezzo legato all’invasione russa dall’Ucraina. Questo annuncio è seguito anche due settimane dopo la decisione dei paesi esportatori di petrolio, Arabia Saudita e Russia in testa, di abbassare le proprie quote di produzione per sostenere i prezzi, provocando le ire di Washington.

BFM Business

Redazione

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

summer_school_a_tangeri

Ultimi tweet