News Politica

Sudan: proteste contro conferenza Doha per aiutare Darfur

darfurMiddle East Online (07/04/2013). In questi giorni nella regione sudanese del Darfur si è manifestato contro la conferenza internazionale che viene avviata oggi a Doha, capitale del Qatar. La protesta si è diffusa nei campi profughi del Darfur come El Fasher al nord e Kalma al sud. “Hanno manifestato perché non c’è sicurezza,” ha detto un attivista, “Cosa faranno coi soldi se manca la sicurezza?”. Alla conferenza di Doha prenderanno parte circa 400 delegati, inclusi rappresentanti di agenzie umanitarie e governi da tutto il mondo, con l’obiettivo di sostenere una strategia di “recupero” del Darfur per un valore di miliardi di dollari. L’incontro giunge 10 anni dopo la ribellione scoppiata tra i gruppi etnici non-arabi della regione. Gli insorti hanno tentato di porre fine a ciò che per loro era la dominazione sulla potenza e sulla ricchezza del Sudan da parte delle élites arabe del Paese.

Alla conferenza oggi si cercano 7,2 miliardi di dollari in 6 anni per sottrarre la regione alle emergenze alimentari e d’altro tipo, gettando le basi per uno sviluppo duraturo che passi atraverso il miglioramento delle strutture idriche, delle arterie stradali e di altre infrastrutture. A Doha si invita perciò ad ammodernamenti nel campo dell’agricoltura, all’accesso al credito e ad altri mezzi per aiutare il Darfur ad autosostentarsi sotto un sistema di governo locale più efficiente.

Claudia Avolio

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.