Egitto

“Islameya Islameya!”

Sarà un nuovo giorno di proteste a Piazza Tahrir, un venerdì intitolato “Tatbeeq el Shari’a” ossia applicazione della legge di Dio, assenti illustri saranno i Fratelli Musulmani e il partito salafita El Nour. Circa 22 tra organizzazioni, partiti e movimenti dell’islam politico parteciperanno alle proteste con l’intento di dare la spallata finale a chi si oppone ad una rigida nuova costituzione che veda la shari’a come fonte unica di governo. Alcuni palchi sono gia stati eretti da militanti della Gamaa’at El Islameya che hanno blindato la piazza con transenne presso via Mohamed Mahmoud le altre strade che conducono alla piazza. Dai megafoni echeggiano slogan come ” Islamico Islamico, vogliamo l’Egitto islamico” e “il popolo chiede l’applicazione della Shari’a!”.

Ma cosa pensano i cittadini di questa protesta? Nadi el ‘Asema, un programma notturno andato in onda ieri notte sul canale El Masreya ha intervistato un gruppo di passanti chedendo cosa ne pensassero di questa nuova manifestazione, e la risposta è stata quasi unanime e non richiede a mio parere nient’altro da aggiungere : “siamo tutti musulmani grazie a Dio, amiamo e conosciamo bene la legge divina, quella vera e compassionevole, perchè ce l’ha insegnata il profeta Muhammad. Chi sono questi per venirci ad imporre la shari’a?”.

Luca Pavone


Luca Pavone

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz