News Politica

Siria: il venerdì dello “scusa Hama, perdonaci…”

Elaph (03/01/2012). Mentre il regime prosegue nelle sue campagne repressive e negli arresti di attivisti, l’opposizione si prepara oggi a manifestare in massa, sotto lo slogan “scusa Hama, perdonaci – non ti lasceremo affondare dopo oggi”. Il riferimento è all’anniversario della strage di Hama, perpetrata dopo l’insurrezione armata del 2 febbraio 1982 per ventisette lunghi giorni. Le vittime furono almeno 25 mila, ma c’è chi porta il dato al suo doppio riferendo di 50 mila persone uccise. L’invito su Facebook è quello di vestirsi in nero come segno di cordoglio. Negli ultimi giorni sui muri della città di Hama sarebbero comparse scritte in rosso tra cui una che dice: “Hafez [al-Assad] è morto e Hama non è morta”, in riferimento all’ex-presidente siriano, padre dell’attuale.


Claudia Avolio

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz