- Home > Palestina > Speciale Ramadan: tamriyeh nablusiyeh
Cucina News Palestina

Speciale Ramadan: tamriyeh nablusiyeh

tamriyeh nablusiyeh

Per la nostra ultima ricetta di questo mese di Ramadan, ecco la ricetta di un dolce delizioso della tradizione culinaria palestinese, originario della città di Nablus:

tamriyeh nablusiyeh, pane dolce ripieno di semolino!

Ingredienti:

Per la pasta

  • 300g di farina
  • 175ml di acqua
  • un pizzico di sale
  • olio per friggere

Per il ripieno

  • 250g di semolino
  • 300g di zucchero
  • 1l e mezzo di acqua
  • acqua di fiori di arancio (facoltativo)

Per la decorazione

  • zucchero a velo
  • granella di pistacchi

Preparazione:

Servendosi di un robot da cucina o una planetaria, mettere insieme farina e sale e poi aggiungere a poco a poco l’acqua, fino a quando la pasta non si stacca da sola dalle pareti della ciotola. Continuare a lavorarla fino ad ottenere un impasto elastico e liscio.

Dividere la pasta in 6 panetti uguali e poi disporli in un’insalatiera capiente e profonda, aggiungere olio fino a completa copertura e lasciar riposare almeno 4 ore, anche di più.

Nel frattempo, preparare il ripieno cuocendo tutti gli ingredienti in una pentola a fuoco medio fino ad addensamento. Dopo di che, disporre la farcia ottenuta in una teglia e lasciarla raffreddare in frigo fino al momento dell’uso.

Quando l’impasto è pronto per essere lavorato, prendere un panetto, stenderlo formando un disco di pasta fina e divderlo in 4 parti spicchi uguali. A questo punto, ritirare la farcia dal frigorifero e dividerla in 24 quadrati di uguale dimensione. Prendere un quadrato di farcia e disporlo su uno spicchio di impasto steso, premendo un po’ con i polpastrelli per appiattirla. Dopo di che, piegare il lembi esterni della pasta sopra al ripieno, formando un fagottino quadrato.

Ripetere l’operazione per tutti i panetti di pasta e nel frattempo far scaldare l’olio per friggere.

Friggere ogni fagottino su tutti i lati fino a completa doratura. Lasciar raffreddare solo per un attimo, poi spolverarli con lo zucchero a velo e la granella di pistacchi. Gustare i tamriyeh nablusiyeh caldi accompagnati da una tazza di tè.

 

Buon appetito!

 


Redazione

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz