EAU News Politica

Qatar: tangenti per assicurarsi i Mondiali del 2022

Elaph (18/03/2014). Secondo un’indagine divulgata dal quotidiano britannico The Daily Telegraph, Mohammad bin Hammam, imprenditore calcistico qatariota, avrebbe trasferito somme fino a 2 milioni di dollari dai conti delle sue aziende a quello di Jack Warner, ex vice-presidente della FIFA, per assicurare lo svolgimento dei Mondiali del 2022 nell’emirato del Qatar.

L’ipotesi del coinvolgimento di Bin Hammam avanzata dal quotidiano inglese è inoltre condivisa dall’FBI, che sta conducendo anch’essa un’indagine sull’accaduto. Bin Hammam, ex presidente della Asian Football Confedeation, era stato già protagonista di un caso di corruzione, che nel 2011 gli costò l’essere bandito dalla FIFA a vita.

 

 

Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet