Media News Politica

Marocco: Rachid Nini liberato sabato

Asharq al-Awsat (01/05/2012). Uno dei più autorevoli editori marocchini, arrestato per i suoi scritti, è stato liberato sabato scorso.

Rachid Nini, editore di uno dei giornali più popolari, al-Massae, era stato giudicato colpevole per aver “tentato di influenzare una giuria e pubblicare informazioni su crimini che non erano stati provati”. Le accuse riguardavano soprattutto dei pezzi sul quotidiano che attaccavano importanti membri della società.

“Voglio denunciare la mia situazione, e spero di essere l’ultimo giornalista ad essere incolpato con questa legge”. L’editore ha anche ringraziato il movimento del “20 febbraio” per aver supportato la sua causa, nonostante avesse scritto in passato parole non dolci nei loro confronti. Il suo arresto e condanna avevano creato uno scandalo in Marocco, visto come attacco alla libertà di espressione. Nini era stato giudicato in base al codice criminale e non quello relativo ai media, che non permette il carcere di giornalisti.

Un’organizzazione internazionale d controllo ha denunciato come il 2010 sia stato un anno molto duro per la libertà e il giornalismo in Marocco, con numerosi operatori del settore che hanno dovuto affrontare giudici e tribunali solo per aver pubblicato materiale che il governo non gradiva.

Valerio Masi

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet