- Home > I Blog di Arabpress > Dentro l'arabo > La lingua araba ora nelle udienze papali
Dentro l'arabo I Blog di Arabpress News Politica

La lingua araba ora nelle udienze papali

Asharq AlAwsat (10/10/2012). La lingua araba ha fatto il suo debutto il 10 ottobre scorso come una delle lingue ufficiali delle udienze generali di Papa Benedetto XVI. Il tentativo è cercare di raggiungere meglio i cristiani ed i musulmani in Medio Oriente. Dal Vaticano è giunta la considerazione che parlare l’arabo nel corso delle udienze – diffuse nel mondo in diretta tv e radio – manderà una parola di conforto ai cristiani di una regione che ospita molti luoghi a loro sacri.

Il fatto che il Papa si rivolga direttamente ai musulmani, poi, potrebbe migliorare i rapporti con l’Islam. Per la prima volta un prete ha dato lettura in arabo di un sunto di ciò che il Papa aveva detto in italiano. Francese, inglese, tedesco, spagnolo, portoghese, slovacco, ceco, polacco, ungherese e russo sono le lingue cui l’arabo va dunque ad aggiungersi. Il messaggio verteva sul 50° anniversario del Concilio Vaticano II, e subito dopo Benedetto XVI ha detto in arabo: “Il Papa prega per tutte le persone che parlano arabo. Che Dio vi benedica tutti”.

Il Vaticano ha detto che l’aggiunta di questa lingua è stata fatta anche per ricordare ai cristiani e ai musulmani di operare nella direzione della pace in Medio Oriente.


Claudia Avolio

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz