Musica News

La danza domina la quinta puntata di Arabs Got Talent (+video)

Elaph (5/05/2012). Traduzione di Viviana Schiavo

Continuano le puntate della seconda edizione di Arabs Got Talent con le esibizioni dei presunti talenti, prima di passare alla fase successiva in cui avrà luogo la competizione tra i concorrenti selezionati per guadagnare il titolo di unico vincitore del programma. La quinta puntata è iniziata, in un’atmosfera piena di entusiasmo, con la formidabile perfomance canora di Bashayer Khalid, dal Kuwait, che ha collezionato tre sì, meritando il passaggio alla seconda fase. La puntata è continuata con  il libanese Salem Hanina che ha presentato una danza definita ridicola da Ali Jaber, uno dei giudici. Nonostante ciò, il concorrente è stato apprezzato, guadagnandosi l’accesso alla fase successiva.

Anche la Toni Crew, dal Marocco, è rientrata nella seconda fase grazie alla sua forza scenica e al sostegno dei due giudici Najwa Karam e Nasser al-Qasbi, ma non a quello di Ali Jaber. La giuria si è ritrovata per la prima volta d’accordo, invece, per i tre no assegnati al Sama Quartet, dagli Emirati Arabi Uniti. Il gruppo si è esibito più volte, come richiesto dai giudici, ma l’esecuzione non è risultata del tutto soddisfacente.

Il Sama Quartet è stato seguito da una serie di no nei confronti di un notevole numero di concorrenti, serie che è stata interrotta dall’esecuzione di danza-commedia del siriano Maher Sheikh, che ha affascinato la giuria, raccogliendo tre sì e passando alla fase successiva.

La concorrente più piccola di questa puntata è stata la tunisina Lidia Assli, con una performance di ginnastica artistica che, come da tradizione, è stata gradita da al-Qasbi e Karam, ma rifiutata da Ali Jaber, come espediente per stimolarla a fare di meglio nelle prossime puntate. Dalla Tunisia viene anche Hanan al-Awadi, che ha rotto la routine della puntata con un’esibizione tra la danza e il canto in cui ha inserito un intermezzo poetico seguito con grande attenzione dai giudici che le hanno assegnato tre sì.

I talenti continuano a presentarsi al programma prima della fine della selezione e il passaggio alla seconda fase. Si qualificherà chi lo merita, lasciando dietro di sé la sua vita quotidiana per iniziare la corsa al successo e alla celebrità.


Zouhir Louassini

Zouhir Louassini. Giornalista Rai e editorialista L'Osservatore Romano. Dottore di ricerca in Studi Semitici (Università di Granada, Spagna). Visiting professor in varie università italiane e straniere. Ha collaborato con diversi quotidiani arabi tra cui al-Hayat, Lakome e al-Alam. Ha pubblicato vari articoli sul mondo arabo in giornali e riviste spagnole (El Pais, Ideas-Afkar). Ha pubblicato Qatl al-Arabi (Uccidere l’arabo) e Fi Ahdhan Condoleezza wa bidun khassaer fi al Arwah ("En brazos de Condoleezza pero sin bajas"), entrambi scritti in arabo e tradotti in spagnolo.

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz