Cultura Egitto News

Egitto: il mistero della pergamena più antica del mondo

(Agenzie). Il museo del Cairo, in Egitto, continua a fare scoperte sensazionali. L’ultima è una pergamena antichissima, vecchia di 4.000 anni, ritrovata dall’archeologo Wael el-Sherbiny, associato dell’Università di Lovanio, in Belgio. L’esistenza della pergamena, lunga circa 2,5 metri e iscritta su ambo le parti da geroglifici e illustrazioni colorate, era stata rivelata durante l’ultimo Congresso Internazionale di Egittologia, tenutosi a Firenze lo scorso agosto. Pare si tratti del più antico e più lungo manoscritto mai ritrovato in Egitto.

Il documento risalirebbe infatti al tempo del Medio Regno (2000-1780 a.C.), ovvero 100 anni prima del testo finora considerato il più antico di tutti i documenti egizi: il Libro dei Morti, risalente all’inizio del Nuovo Regno (1500 a.C.). L’egittologo spiega che non è ancora stato possibile definire l’esatta datazione della pergamena.

Molte delle illustrazioni del documento non erano mai state viste finora: “La pergamena riporta una versione estesa di una composizione che era a volte riprodotta su alcuni sarcofagi del Medio Regno, ovvero il cosiddetto ‘Libro dei Due Cammini'”, spiega l’egittologo francese Pascal Vernus, il quale aggiunge che la composizione in questione “veniva usata per assicurare al morto la possibilità di rivivere nell’aldilà”.

Sono solo 6 gli altri testo dello stesso tipo che sono giunti fino a noi, ma solo sotto forma di papiri, mai di pergamena, essendo questa un supporto molto più fragile e meno resistente nel tempo. Il testo di questo inestimabile nuovo documento verrà presto pubblicato nella sua integralità.

 

Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet