News Politica

Yemen: l’Islam non è un pericolo per la democrazia

Asharq al-Awsat (13/12/2011). “L’Isla,, come tutte le altre religioni, non è un pericolo per la democrazia, nonostante molti in occidente siano preoccupati per la vittoria dalle urne di partiti più islamisti in Tunisia, Libia ed Egitto”. La voce, autorevole, è di Tawakul Karman, yemenita fresca vincitore del Premio nobel per la pace.
“Le religioni rispettano la democrazia, i diritti umani e tutti i valori che ci portiamo dietro”. Il problema, ha sottolineato, “è dato dall’interpretazione che ne danno alcuni”.
Karman, eletta a simbolo delle proteste in Yemen che hanno portato il presidente Saleh a rassegnare le dimissioni, ha parlato dello Yemen pre e post proteste: “prima tutti parlavano di terrorismo e Bin laden, ora si evde il vero Yemen, che è pace, sogni e successi”.
La ragazza yemenita è stata insignita insieme ad altre tre donne del premio per sottolineare l’importanza delle donne verso il raggiungimento della pace.


Giusy Regina

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz