News Politica

West Bank: due palestinesi uccisi

west bankYedioth Ahronoth (04/04/2013). Due palestinesi della West Bank, di 17 e 18 anni, sono stati uccisi ieri dal fuoco della Forze di Difesa Israeliane (IDF), mentre un altro è rimasto ferito, nei pressi dell’insediamento di Einav. Si tratta di Amar Nasar e Najo Bilbisi, del villaggio di Anbata. Il corpo di Bilbisi è stato rinvenuto questa mattina. Secondo l’unità dei portavoce delle IDF, diversi palestinesi avrebbero lanciato molotov contro una postazione israeliana, coi soldati che hanno aperto il fuoco uccidendo due di loro. Stando alle regole di ingaggio, uno “sparo-per-uccidere” può essere esploso solo se colui da cui si è attaccati è identificato con certezza. Le IDF esamineranno come siano riusciti i palestinesi ad avvicinarsi così tanto alla postazione e se i soldati israeliani avrebbero potuto contenere l’incidente senza aprire il fuoco.

Alle 2:00 di questa notte, un codice rosso è risuonato nel consiglio regionale di Eshkol dopo che un colpo di mortaio è stato sparato dalla Striscia di Gaza, senza aver causato feriti né danni. Lo scontento si è intensificato a partire da martedì, quando il prigioniero palestinese Maisara Abu Hamdiyeh è morto presso il Soroka Medical Center. In seguito alla sua morte, i prigionieri palestinesi hanno protestato in diverse carceri tra cui Ramon, Ketziot, Eshel e Nafha. Da parte delle IDF intanto si assiste al dispiegamento di una quinta batteria Iron Dome, ad Eliat, dopo che altre due batterie erano state poste nell’area settentrionale di Israele.


Claudia Avolio

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz