News Siria

Russia: Lavrov nega l’uso di bombe made in Russia in Siria

AlQuds AlArabi (15/10/12). Il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, ha negato quanto affermato dall’organizzazione Human Rights Watch che sostiene che le forze siriane utilizzino bombe a grappolo di produzione russa, contro le forze dell’opposizione. Secondo l’agenzia russa Ria Novosti, Lavrov oggi avrebbe dichiarato “ non confermo tale questione… Ci sono molti tipi di armamenti  in Siria e in altri paesi della regione,; le armi che arrivano in questa zona sono molte e illegali”. Lavrov ha aggiunto che è difficile “ stabilire da dove e in che modo arrivano le munizioni e le armi”.

Human Rights Watch, in un rapporto, ha parlato di nuove prove che dimostrano l’uso di bombe a grappolo, da parte delle forze siriane, su zone popolate.

La maggior parte dei paesi vieta l’uso di munizioni a grappolo con la “Convenzione sulle munizioni a grappolo” che però non è stata firmata da Stati Uniti, Russia, Siria e Cina.


Alessandra Cimarosti

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz