News Politica

Pakistan: il parlamento convoca riunione di emergenza

scontri islamabad

(Agenzie). Le proteste dei manifestanti che dal 14 agosto sono scesi in piazza per chiedere le dimissioni del premier Nawaz Sharif si fanno più violente. Il premier, accusato di aver vinto le elezioni del 2013 grazie a brogli, non ne vuole sapere  e il gesto di unire le camere in una riunione di emergenza per gestire la crisi politica, sembra proprio essere un modo per dimostrare di avere ancora il controllo del Paese.

Migliaia di manifestanti accampati di fronte al Parlamento, hanno occupato Constitution Avenue, che costeggia le sedi delle principali istituzioni del Paese. Il ministro dell’Interno Chaudhry Nisar Ali Khan ha dichiarato riguardo le proteste: “Si tratta di una rivolta contro le istituzioni e contro il Pakistan stesso. Non sono rivoluzionari, sono terroristi”.

Il bilancio è di 3 morti nel weekend e oltre 4000 feriti.

Emanuela Barbieri

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

summer_school_a_tangeri

Ultimi tweet