Marocco News Società

Marocco: riduzione di pena per il sosia del re

Afrik (02/11/2014). Dopo un’iniziale condanna a tre anni di reclusione, Nabil Sbai, condannato a tre anni per essersi fatto passare per il re imitandone gesti e atteggiamenti, beneficerà di una riduzione della sua pena.

Arrestato lo scorso 30 agosto a Rabat e rinchiuso nel carcere di Tetouan, il 30enne aveva chiesto la grazia al re, ma a ridurre la sua pena è stato lo stesso tribunale di Tetouan che inizialmente lo aveva condannato a tre anni di prigione. Le accuse confermate a suo carico sono imitazione dell’identità di un’alta personalità dello stato, frode e abuso di potere. Tra sei mesi tornerà di nuovo libero. Molto rumore per nulla.

Carlotta Caldonazzo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

summer_school_a_tangeri

Ultimi tweet