News Politica

Marocco: Rabat ha reazioni contraddittorie sul suicidio di Amina

El Paìs 16/03/2012). Lo scorso sabato, il Consiglio dei Ministri del Marocco ha dedicato gran parte della sua riunione a parlare del suicidio di Amina al-Filali, 16 anni, costretta a sposare il suo stupratore di 25 anni, Mustafa.

Sicuramente la commozione non è mancata ma, mentre alcuni ministri solidarizzano con l’adolescente, quello della Giustizia Mustafa Ramid dà una versione diametralmente opposta. Egli ha confermato che una commissione parlamentare rivedrà il codice penale, ma altresì ha sostenuto che Amina avrebbe avuto un rapporto consensuale con Mustafa.


Giusy Regina

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz