Economia Marocco News Politica Zoom

Il Marocco come futuro produttore di petrolio?

Zoom 11 dic Marocco petrolioDi Afshin Molavi. Elaph (07/12/2013). Sintesi di Maryem Zayr.

Le grandi compagnie petrolifere stanno valutando con interesse l’area lungo la costa africana che si affaccia sull’Atlantico, ed in particolare il Marocco, considerando le grandi potenzialità in termini di risorse energetiche del Paese.

Molti esperti nel settore, infatti, non escludono la possibilità che il Marocco possa diventare un produttore di petrolio: più di 30 aziende sono coinvolte nelle ricerche di gas e petrolio nel suolo Marocchino, segnando il più grande tentativo di ricerca nella storia del Paese. Nel corso del prossimo anno si prevede lo scavo di circa 10 pozzi nelle aree costiere del Marocco, con un investimento di circa un miliardo di dollari.

Grandi e piccole imprese iniziano ad interessarsi alla possibilità di estrarre il petrolio dal Marocco, estendendo il loro interesse verso tutta l’Africa occidentale. Tra le grandi compagnie figurano la britannica BP, l’americana Chevron e la spagnola Repsol. Da parte sua, la compagnia Kosmos è una delle prime aziende ad aver fatto il loro ingresso in Marocco, la quale ha venduto quote sia alla BP che a un’altra compagnia britannica, la Cairn Energy, dimostrando grande fiducia verso un investimento nel Paese..

Perché questo improvviso interesse per il Marocco? Le recenti scoperte condotte dagli esperti del settore energetico, fatte nelle profondità delle acque brasiliane e lungo la costa atlantica dell’Africa, hanno portato molti geologi a credere che anche il Marocco possa possedere importanti risorse naturali come il petrolio.

William Hayes, direttore della Kosmos Energy, ha dichiarato in un intervista che “il Marocco offre una grande opportunità perché è un Paese che non è ancora stato completamente scoperto e le nuove tecnologie possono esserci utili affinché vengano scoperte le aree inesplorate”.

Il sostegno del governo marocchino è stato fondamentale per il lavoro di esplorazione, grazie anche alle sue solide infrastrutture e la sua posizione geografica vicina all’Europa. Altri esperti confermano l’importanza del Marocco nel settore energetico grazie alla sua stabilità e alle condizioni finanziarie che lo rendono molto più interessante rispetto alla Libia e l’Algeria.

Tuttavia, per quanto riguarda la stabilità politica, la questione del Sahara occidentale potrebbe complicare le prospettive per l’estrazione di petrolio e gas: una volta scoperte tali risorse, potrebbero sorgere forti tensioni con il governo marocchino.

Vai all’originale

 

Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet