Egitto Zoom

“L’Egitto presidenziale” durante i giorni di silenzio elettorale

Elezioni Egitto al-Sisi
I sostenitori di al-Sisi hanno intensificato le attività di propaganda politica prima del silenzio elettorale, organizzando manifestazioni in tutte le strade e piazze dell’Egitto

Di Waleed Abdul Rahman, Sharq al-Awsat, (24/03/2018). Traduzione e sintesi di Sabrina Campoli

I sostenitori del Presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi hanno intensificato le attività di propaganda politica prima del silenzio elettorale del fine settimana, in vista delle elezioni che si terranno tra oggi, lunedì 26, e mercoledì 28 marzo.

A sfidare al-Sisi c’è solo Moussa Mostafa Moussa, della formazione al-Ghad. Il capo della Commissione elettorale nazionale, Lashin Ibrahim, è convinto della consapevolezza della società egiziana di partecipare alle elezioni e ha anche affermato che “ho molta fiducia nelle donne, perché sono molto coscienti dell’importanza del voto”. In un’intervista per l’agenzia di stampa statale “Mena”, Lashin Ibrahim ha sottolineato la correttezza delle elezioni presidenziali, il cui esito esprimerà il volere definitivo degli elettori, evidenziando che una delle garanzie più importanti è l’integrità del processo elettorale in tutte le sue procedure e dettagli e che la procedura di voto venga condotta sotto la supervisione dei giudici, in completa trasparenza.

In tutto l’Egitto verranno aperti 13687 seggi elettorali, compreso il Governatorato del Sinai del Nord, dove dopo la sconfitta di gruppi terroristici locali, si è registrata un’elevata stabilità e sicurezza. Ibrahim ha asserito che la Commissione ha già fornito tutti i documenti e le attrezzature logistiche, e i giudici delle commissioni elettorali hanno ricevuto tutte le schede elettorali tra sabato e domenica. Inoltre, le urne saranno chiuse con appositi sigilli di plastica contenenti numeri di serie su tutti i lati, così come il foro per l’introduzione della scheda elettorale, verrà chiuso alla fine di ogni giornata, al fine di garantire la sicurezza del contenuto delle urne. Nel frattempo, i sostenitori dell’attuale Presidente hanno intensificato la loro propaganda fino a sabato e Sharq al-Awsat ha monitorato un numero considerevole di eventi in tutto l’Egitto.

Nella capitale, la pagina ufficiale Facebook del movimento “Yallah al-Sisi” ha pubblicato foto ed estratti delle ultime attività, per sollecitare la partecipazione alle votazioni, immagini che mostravano i giovani sostenitori di al-Sisi su un autobus aperto mentre attraversava le strade e le piazze del Cairo. Sabato hanno tenuto l’ultima conferenza presso un hotel del Cairo dove hanno dichiarato che “il mondo ci sta guardando mentre registriamo una posizione storica, stiamo costruendo le basi della democrazia attraverso il diritto costituzionale di scegliere il prossimo Presidente dell’Egitto”. Le altre manifestazioni si sono tenute a Giza, Alessandria e Port Said, dove sono state organizzate marce a sostegno di al-Sisi, accompagnate da bandiere egiziane e canti nazionali, mentre la propaganda del candidato rivale Moussa è scomparsa definitivamente.

Waleed Abdul Rahman è un giornalista che scrive di Egitto per Sharq Al-Awsat.

Vai all’originale.

I punti di vista e le opinioni espressi in questa pubblicazione sono di esclusiva responsabilità degli autori e non riflettono necessariamente il punto di vista di Arabpress.eu


Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz