Egitto News Politica

Egitto: le molestie ad una ragazza presso il valico di Rafah

A young Egyptian man grabs a woman crossing the street with her friends in Cairo. Vigilante groups are now taking to the streets and spray-painting the clothes of the harassers.Elaph (04/10/2013). Sta già facendo il giro del web il video che mostra un giovane mentre molesta ripetutamente una ragazza nei pressi del valico di Rafah, al confine tra Egitto e Striscia di Gaza.

Secondo recenti studi e ricerche, ben oltre la metà delle donne egiziane (64%) subisce molestie verbali o fisiche nei luoghi pubblici e l’Egitto è secondo solamente all’Afghanistan nella lista nera dei paesi con il più alto tasso di molestie nei confronti delle donne.

Che l’inquietante fenomeno fosse pesantemente diffuso in Egitto e più in generale all’interno delle società araba era cosa nota, ma il problema nel paese è diventato quasi incontrollabile dopo il caos esploso con la rivoluzione del 25 gennaio 2011. Piazza Tahrir è anche simbolo di terribili episodi di stupri di gruppo, non solo di festose manifestazioni.

L’assenza di leggi a protezione e tutela delle donne e l’incapacità (e forse la mancanza di volontà) dei fragili governi post-Mubarak nell’affrontare il problema hanno spinto alcuni gruppi di giovani ad agire: un esempio è la campagna chiamata “shoft taharrosh” (ho visto un molestatore) nella quale ronde di volontari perlustrano piazze e luoghi pubblici per fermare eventuali violentatori, specialmente durante le festività nazionali, occasioni nelle quali si registra il maggior numero di incidenti.


Luca Pavone

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz