Cultura News

Dalla Turchia alla Siria al Festival Internazionale di Giornalismo Civile

Dal 18 al 24 settembre prossimi si svolgerà la seconda edizione del Festival Internazionale di Giornalismo Civile “Imbavagliati” a Napoli. Ideato e diretto dalla giornalista Désirée Klain, il festival avrà luogo al Museo Pan di Napoli, con lo slogan “Chi dimentica diventa colpevole” e con la collaborazione della fondazione Polis, che “si occupa di rendere più efficace il riutilizzo dei beni sequestrati alla criminalità organizzata, interviene a favore delle vittime innocenti della camorra, favorisce attraverso una rete di collaboratori lo scambio di informazioni in materia di sicurezza e realizza attività di documentazione e comunicazione”.

Lo scopo “è quello di dare la possibilità ai giornalisti che operano in nazioni dove la censura dittatoriale impedisce la libera espressione o dove il contesto sociale li pone in costante pericolo di vita, di poter raccontare la loro verità e confrontarsi con i colleghi napoletani”.

Tra gli invitati partecipanti di questa seconda edizione ci saranno giornalisti dalla Turchia, alla Siria, all’Africa: Kadri Gürsel e Doğan Özgüden (Turchia), Rami Jarrah, Fuad Roueiha e Siruan Hadsch Hossein (Siria) e Ali Anouzla (Africa).

La prima edizione dello scorso anno aveva trattato il tema del narcotraffico.

Il programma completo qui


Giusy Regina

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz