Libia Media News USA

Ambasciatrice USA in Libia: “Basta Twitter, risposte volgari”

Ambasciatore USA in LIbia
Ambasciatore USA in Libia

(Al-Hayat). L’ambasciatrice USA in Libia, Deborah Jones, ha deciso di non utilizzare più Twitter per comunicare. Dopo l’attacco aereo avvenuto ieri infatti, l’ambasciatore aveva iniziato a twittare di più, ma le risposte ai suoi tweet sono state tutt’altro che gradite.

Così la Jones ha deciso di non comunicare più tramite Twitter soprattutto per evitare che l’obiettivo di raggiungere pace e stabilità in Libia potesse essere compromesso. Inoltre, ha specificato, “i tweet di risposta erano a livello personale e volgari, attaccando anche la mia famiglia”.

L’ambasciatrice degli Stati Uniti ha condannato ieri mattina le forze di incursione fedeli al governo e al parlamento che stanno prendendo la città di Tobruk. Le forze pro-governo libico hanno detto che il raid ha colpito un magazzino  di armi, ma una fonte della sicurezza a Tripoli ha rivelato che l’obiettivo è stato in realtà un campo profughi e che 8 civili sono rimasti uccisi.

Dopo che la Jones aveva twittato che 8 rifugiati innocenti erano stati uccisi, le hanno risposto in malo modo accusandola di essre pazza, di mentire e di dare false informazioni.

 

 

 

 


Giusy Regina

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz