Media News Società

Sondaggio: la maggior parte degli arabi vorrebbe più censura cine-televisiva

Al-Arabiya (17/04/2014). Secondo un sondaggio realizzato in sei diversi Paesi dalla Northwestern University del Qatar in collaborazione con il Doha Film Institute, la maggior parte degli arabi una più stretta censura sui film e sugli spettacoli in TV.

Circa il 69% degli intervistati sentono che ci dovrebbe essere un maggiore controllo sui contenuti romantici, mentre il 74% ha fatto riferimento alla violenza sugli schermi. Inoltre, il 68% ha dichiarato che la trasmissione di film e programmi ritenuti offensivi dovrebbe essere vietata. Infine, la maggior parte degli intervistati ha affermato che le produzioni televisive e cinematografiche arabe sono buone per la moralità, mentre solo il 15% si è espresso allo stesso modo nei confronti degli USA.

Il sondaggio, dal titolo “L’uso dei media di intrattenimento nei Paesi del Medio Oriente”, è stato realizzato su un campione di 6.035 individui provenienti da Qatr, Arabia Saudita, Libano, Egitto, Tunisia ed Emirati Arabi Uniti.


Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz