- Home > Iran > Poetesse iraniane: combattere l’esilio in patria
Cultura Iran Letteratura News

Poetesse iraniane: combattere l’esilio in patria

(Your Middle East). La società iraniana sta vivendo una rottura strisciante dall’interno, visibile nel contesto urbano di Teheran. I segmenti più marginalizzati della società, siano essi venditori ambulanti o femministe islamiche, stanno imponendo, passo dopo passo, cambiamenti fondamentali nel paese, come ha accuratamente analizzato il sociologo Asef Bayat.

In questo contesto un gruppo di poetesse iraniane sta utilizzando lo strumento dell’arte poetica per trovare la libertà nel loro esilio in patria. Nelle loro opere Rosa Jamali, Roya Zarrin, Aida Amidi, Anna Lamsoo, Fateme Ekhtesari e Bahareh Rezaee, combinano la sensualità erotica con una tagliente critica femminista della società.

La poesia, per questa nuova generazione, diventa un’espressione impervia in una società patriarcale. In un paese che continua a seguire questa antica forma di arte, la poesia potrebbe essere il modo migliore per sfidare l’ingiustizia dall’interno.


Silvia Di Cesare

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz