Marocco News Società

Marocco: donne prosciolte da accuse di indecenza

(Agenzie). Il tribunale marocchino ha assolto due donne accusate di “atti osceni” per aver indossato abiti succinti in pubblico, ha dichiarato il loro avvocato, dopo che il loro caso ha suscitato una protesta nazionale.

“Questa è una vittoria non solo per queste due donne, ma per tutti i membri della società civile che si sono mobilitati”, ha detto l’avvocato difensore Houcine Bekkar Sbai.

Fouzia Assouli, capo dell’organizzazione per i diritti delle donne, ha confermato le assoluzioni pronunciate da un tribunale nella città meridionale di Agadir.

“Questa assoluzione è positiva e dimostra che indossare questo tipo di abbigliamento (gonne corte e troppo aderenti) non è un crimine”, ha detto Assouli all’AFP.

Le donne, di 23 e 29 anni, sono stati arrestati il 16 giugno mentre passeggiavano nel il mercato di Inezgane, un sobborgo di Agadir. I commercianti li hanno accusati di indossare abiti “immorali” fragili e le hanno circondate.  La polizia è intervenuta per allontanarle dalla folla inferocita, ma poi le hanno spinte a una stazione di polizia dove sono stati accusate di atti osceni.


Silvia Di Cesare

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz