Italia Mediterraneo News ONU Politica

Mar Mediterraneo “la strada più mortale del mondo”

(Agenzie). L’Alto commissariato per i rifugiati delle Nazioni Unite (UNHCR) ha dichiarato che 3419 persone sono morte nel tentativo di attraversare  il Mar Mediterraneo, facendo di questo mare  “la strada più mortale del mondo”.

Secondo l’agenzia internazionale, 384mila persone, tra cui un sempre crescente numero di richiedenti asilo, hanno attraversato il mare dall’inizio dell’anno.  La maggior parte dei profughi si è diretta verso l’Europa, dove più di 207mila persone hanno traversato il Mediterraneo da gennaio ( 3 volte il numero registrato durante la guerra civile in Libia).

Nonostante l’aumento del numero dei rifugiati e dei profughi, la risposta dei paesi europei non è stata in grado di affrontare il problema: secondo quanto dichiarato dall’UNHCR,  molti governi si sono preoccupati più di proteggere i propri confini che di restare aiuto a persone in fuga da guerre e da persecuzioni.

“La sicurezza e la gestione dell’immigrazione sono motivo di preoccupazione per ogni paese, ma le politiche devono essere progettate affinché le vite umane non diventino un danno collaterale”, ha dichiarato l’alto commissario per i rifugiati dell’Onu Antonio Guterres.


Silvia Di Cesare

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz