Libano News Zoom

Il Libano, Hezbollah e l’ISIS

Libano bandiera libanese
Di Zouhai Qsibaty. Al-Hayat (07/08/2014). Traduzione e sintesi di Maryem Zayr.
Il sostegno da parte dei libanesi nei confronti dell’esercito contro l’ISIS è molto importante, soprattutto tenendo conto del fatto che l’esercito siriano, quello iracheno e le fazioni curde che stanno combattendo a loro fianco, ancora non riescono a porre un freno all’ISIS e alle sue atrocità. Tuttavia, è anche vero che i diversi ambienti della società libanese, soprattutto da un punto di vista religioso, rifiutano che la loro molteplicità venga schiacciata.

L’esercito libanese ha una preziosa occasione per affrontare combattere la parte marcia del Paese, salvandolo dal caos e dall’odio e dagli omicidi che avvengono nella regione, ma non può garantire che la classe politica possa apprendere una lezione dai fatti che colpiscono i Paesi arabi da quasi tre anni e mezzo.

La battaglia del libano è una “battaglia per la sua presenza”, ha detto il deputato Walid Jumblatt, che ha ribadito di nuovo la sua posizione riguarda l’intervento di Hezbollah in Siria, dichiarando che i gruppi estremisti non sarebbero mai entrati in Libano se non ci fosse stato l’interferenza del Partito di Dio nel Paese vicino.

Hezbollah non è né l’ISIS né il Fronte al-Nusra; ha commesso molti errori per rendere il Libano una piazza aperta. Ripercorrendo ciò che l’ISIS ha commesso, partendo dalla distruzione dei confini iracheno-siriano e siriano-libanese, provocando il panico tra i seguaci delle dottrine e delle sette religiose, con la frammentazione della Siria l’Iraq e il Libano per costituire uno “Stato islamico” minacciando il Libano di un’inevitabile conflitto, sembra che per Hezbollah sia arrivato il momento di uscire dalla sanguinosa guerra in Siria per offrire alle forze libanesi una sua rara collaborazione con l’esercito per difendere il Paese da questa minaccia.

Se i terroristi nella regione combattendo in modo ipocrita in nome della shari’a, in Libano vi sono leader che hanno esercitato allo stesso modo la loro politica combattendo in nome di una fazione o più fazioni pur di ottenere i propri interessi. Prima dell’ISIS, generazioni di politici hanno acquisito esperienza politica basandosi su inganni e trucchi. Il risultato é una popolazione ridotta in povertà e miseria.


Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet