News Religione Società

Eid al-Adha: la festa del sacrificio

eid-adha-mubarak-2

L’Eid al-Adha, la festa del sacrificio, è una delle due grandi feste celebrate dai musulmani. Esso ricorre nel 10° giorno dell’ultimo mese del calendario islamico, il Dhu al-Hijjah, che è anche il mese in cui ha luogo il pellegrinaggio a La Mecca (hajj).

I musulmani celebrano questa festa per commemorare la volontà di Abramo di sacrificare suo figlio Ismaele per volere di Dio (nel Corano se ne parla nella sura 37). Il giorno dell’Eid è infatti caratterizzato dall’uccisione di animali (mucche, capre, pecore, cammelli) per dar da mangiare ai più poveri. Ricorrendo alla fine del hajj, pellegrinaggio inteso come atto di purificazione, l’Eid al-Adha viene considerato come un’opportunità per avere una seconda occasione.

I musulmani celebrano e si preparano all’Eid in diversi modi. Prima della festa, vengono acquistati vestiti nuovi e si fa visita ad amici e parenti. All’alba del giorno dell’Eid, i musulmani recitano la professione di fede (takbir) seguita dalla salat al-Eid, la preghiera recitata in occasione delle grandi festività dell’islam. Durante il giorno di festa, i musulmani si scambiano gli auguri per una buona festa con la tipica espressione “Eid mubarak”.

In un atto simbolico, i musulmani che possono permettersi di macellare un animale tengono da parte una parte per sé e una per gli amici, la famiglia e i bisognosi. Coloro che non se lo possono permettere, comprano della carne da un macellaio halal e poi la distribuiscono. Donare la carne, insieme alle preghiere dell’alba, è considerato una componente essenziale dell’Eid.

Quest’anno, l’Eid inizia il 12 settembre nella maggior parte del mondo islamico. Tuttavia, dipendendo dalla visibilità della luna nuova, a differenza delle altre festività religiose islamiche l’Eid al-Adha ha un inizio e una durata diversi per ogni paese. Ad esempio, mentre in Arabia Saudita le celebrazioni sono iniziate il 6 settembre per durare 12 giorni, in Pakistan i festeggiamenti durano solo tre giorni, dal 12 settembre in poi; in molti paesi islamici del Mediterraneo e del Golfo (ad esempio: Algeria, Egitto, Turchia, Giordania, Qatar, Oman), invece, all’Eid sono dedicati 9 giorni di festività, che quest’anno ricorrono dal 9 al 13 di settembre.


Redazione

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz