I Blog di Arabpress Letteratura Luce su Tangeri Marocco News

Abdellatif Laâbi e il sogno di Un altro Marocco

Laâbi

“Pessimismo della ragione e ottimismo della volontà” cita Abdellatif Laâbi. Dietro le pagine di Un altro Marocco sembra esserci Gramsci, dunque Marx, non come inno a un comunismo tout court, ma come richiamo all’azione, alla volontà di muoversi verso il cambiamento.

 

Laâbi - Un altro Marocco
Libreria La Virgule, Tangeri

L’uomo in maglietta a maniche corte grigia in quarta fila fa cenno di sì con la testa. I giovani ascoltano affascinati, alcuni scattano fotografie, altri fanno registrazioni. Siamo alla Librairie La Virgule, un centro culturale ricco di fermento, aperto a Tangeri da poco più di un anno.

Che siano loro l’altro Marocco? Quel Marocco che vuole uscire dall’impasse in cui è entrato con Hassan II?

È difficile immaginare che Abdellatif Laâbi, dallo sguardo e dalla parola tanto buoni e scevri da ogni rancore, possa aver resistito alla tortura e a otto anni e mezzo di prigionia solo per aver desiderato un Marocco migliore.

 

 

Sono trascorsi gli anni, oggi vive in Francia, è poeta e scrittore riconosciuto eppure Laâbi, all’età di 72 anni, sente la necessità “come scrittore,

Laâbi Un autre Maroc
Un autre Maroc di A. Laâbi e Les Heretiques di J. Laâbi

come concittadino e come uomo” di condividere interrogativi, riflessioni, sogni, dolori. Desiderare un Marocco migliore non è solo un diritto, è un dovere di ogni cittadino. Ed è proprio sullo status di cittadino che si sofferma. Sulla necessità di uno sforzo interiore mirato a elaborare l’importanza e la consapevolezza di essere cittadino, al fine di dar voce e forza a quella volontà generatrice un cambiamento positivo.

Questa è la jihad, spiega Laâbi.

Questa è la strada da percorrere per una transizione politica, ma anche sociale e culturale, giusta. Transizione che, ci tiene a sottolineare, deve realizzarsi pacificamente e andare verso la costruzione di un paese democratico; non per la destituzione della monarchia anzi, per una monarchia costituzionale moderna come in Spagna, Olanda, Inghilterra.

A dirla con Joselyne Laâbi, che in quest’occasione presenta il suo romanzo Les heretiques, “l’utopia di un paese giusto esiste da quando esiste l’uomo, è sempre presente e sempre esisterà”.

 

Da Tangeri, tra mito e realtà.

Emanuela Barbieri


Emanuela Barbieri

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet