News Politica

Siria: la violenza ostacola il lavoro degli osservatori

Tripoli Post (16/06/12). Il capo della Missione di Supervisione delle Nazioni Unite (UNSMIS) Robert Mood, ha dichiarato ieri che l’escalation di violenze in Siria sta ostacolando le capacità degli osservatori dell’Onu di svolgere il proprio lavoro.

In una conferenza stampa a Damasco ha affermato “la violenza negli ultimi 10 giorni si è intensificata su entrambi i fronti, portando gravi perdite e rischi significativi per i nostri osservatori. La popolazione siriana sta soffrendo e in alcune zone dei civili sono rimasti intrappolati in operazioni in corso”. Ha poi aggiunto “l’escalation di violenze sta limitando la nostra capacità di osservare, verificare, riportare, così come quella di favorire il dialogo locale e i progetti di stabilità”.

L’Onu stima che sono state uccise più di 10.00 persone, soprattutto civili, dall’inizio della rivolta contro Bashar ElAssad, 16 mesi fa.

Alessandra Cimarosti

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

summer_school_a_tangeri

Ultimi tweet