News Politica Società

Siria: Khalifa, l’artista che usa i graffiti per far sorridere Aleppo

khalifaAsharq AlAwsat (17/03/2013). Si chiama Khalifa l’artista diciannovenne che diffonde i suoi graffiti per Aleppo, con un messaggio che lascia sugli edifici quasi del tutto distrutti dai missili: “Un giorno questo sarà bellissimo”. Il suo slogan è sempre accompagnato da uno smile, e il giovane lo spiega così: “Questa città era così bella [prima che venisse distrutta]. Perciò spero che, quando qualcuno vede ciò che disegno sulla sua casa dopo che è stata rasa al suolo, lo renderà un po’ più ottimista”. Khalifa non faceva graffiti prima della crisi siriana, era un artista comune. “Tutta la mia famiglia pullula di artisti e avevamo una galleria ad Aleppo,” dice oggi, “Quando sono iniziati i combattimenti, ci siamo spostati ad Arraqa. Ma vedendo in tv cos’accadeva ho sentito che dovevo tornare. E mi è venuta questa idea”. La pittura spray è molto costosa ad Aleppo e difficile da trovare, Khalifa lavora in un tessificio per potersela permettere. Marrone, rosso e blu sono gli unici tre colori che riesce a comprare. La sua campagna di graffiti proseguirà “finché ci saranno ancora edifici distrutti su cui dipingere”, ma ovviamente Khalifa spera che “presto la distruzione si fermerà e non ci saranno più spazi per questi graffiti. Allora diventerò un artista per bambini, e il mio smile sarà usato nei cartoni animati, piuttosto”.

Claudia Avolio

1 Commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • sono con te khalifa, i tuoi graffiti mettono nel cuore tenerezza e speranza,desiderio,nostalgia di pace di quotidiano………..continua a mettere nei cuori questi sentimenti per un futuro migliore,per un domani di vita dove nel cuore degli uomini possa albergare la misericordia, nella mente la giustizia(impregnata di perdono)e nelle braccia la voglia di costruire per un futuro migliore

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet