News Politica

Siria: altre vittime tra Damasco e Homs

Dar al-Hayat (19/02/2012). Le forze di sicurezza siriane avrebbero aperto il fuoco ieri nella zona di Mezze (Damasco) contro un gruppo di persone che si erano riunite per celebrare i funerali dei manifestanti uccisi venerdì. Una persona sarebbe rimasta uccisa mentre altre sono state ferite. E’ quanto riportato dall’Osservatorio siriano sui diritti umani, che ha definito la zona di Mezze “strategica” poiché collocata a ovest della capitale. Rami ‘Abdel Rahman, l’uomo a capo dell’Osservatorio, ha parlato di come “il funerale si è trasformato in una manifestazione a Mezze, il quartiere più vicino alle roccaforti della sicurezza”. Secondo il portavoce dei manifestanti nella capitale siriana, Muhammad Shami, questa “è la prima volta che proteste di tale portata riescono a raggiungere il centro di Damasco”. Al bilancio di ieri si aggiungono altre quattro persone che sarebbero state uccise in diverse regioni della Siria. Rispetto alle forze di sicurezza, si parla di un loro ulteriore accostamento al quartiere di Baba ‘Amr (Homs), dopo aver posto in stato d’assedio la città.

Claudia Avolio

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

summer_school_a_tangeri

Ultimi tweet