News Politica

Palestina: il Vaticano non modifica la sua posizione su Gerusalemme

Al Hayat (13/06/2012). Il rappresentante del Vaticano Monsignor Ettore Balestrero ha affermato che la posizione del Vaticano su Gerusalemme Est occupata rimane “invariata”, in risposta alle “preoccupazioni”  espresse dai palestinesi sulla possibilità che le concessioni offerte dalla Chiesa per sviluppare le sue proprietà su Gerusalemme rappresenti un tradimento dell’impegno del Vaticano verso il diritto internazionale e delle risoluzioni delle Nazioni Unite che considerano Gerusalemme un territorio occupato e non riconosce l’entrata in vigore di leggi israeliane su di essa.

Durante i nuovi lavori tra il comitato misto tra il Vaticano e lo Stato ebraico che si è tenuto Martedì mattina Monsignor Ettore Ballistrero ha confermato alla Radio Vaticana che “la posizione della Santa Sede non è cambiata” per quanto riguarda Gerusalemme Est , aggiungendo che questo incontro ha permesso di registrare progressi importanti per un accordo sulla proprietà della Chiesa in Terra Santa .

Monsignor Ballistrero, vicesegretario per le relazioni tra il Vaticano egli stati ha chiarito che ” già da tempo, si è deciso di trattare, nell’Accordo che si firmerà, solo alcune proprietà, che non si trovano a Gerusalemme Est”. Riferendosi alla preoccupazione e all’ansia egli ha sottolineato che la posizione del Vaticano su Gerusalemme Est non è cambiata ed è stata “affermata nel Basic Agreement tra le Santa Sede e l’OLP e verrà ribadito nell’Accordo Globale con l’OLP, che è attualmente in preparazione”.

Silvia Di Cesare

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.