Cinema News Palestina

Palestina: “5 telecamere distrutte….” un film che svela l’occupazione israeliana

5_Broken_Cameras_v5Hespress (17/10/13). Imad Bartan è il regista che ha impiegato 7 anni per girare un film documentario, ambientato in Cisgiordania, mettendo più volte a rischio  la propria vita. Questa è la sua “lotta pacifica”, un modo per raccontare l’occupazione sionista nei territori palestinesi, armato di telecamere, 5 delle quali sono state distrutte durante i 7 anni di riprese, diventando poi l’oggetto del titolo del suo film.
Il film ha riscosso un grande successo, ottenendo più di 40 premi a livello mondiale e una candidatura all’Oscar.
La trama racconta della resistenza degli abitanti di alcuni villaggi contro gli attacchi da parte delle forze occupanti, opponendosi alla costruzione del muro lungo chilometri che divide le popolazioni. Tutto ciò è stato possibile grazie alle riprese fatte da Bartan durante gli scontri e le manifestazioni condotte dai palestinesi.
Bartan ha collaborato con un produttore israeliano, definito dallo stesso Batran come una persona pacifica a favore del dialogo tra il popolo palestinese e quello israeliano.
Traduzione di Maryem Zayr.

Alessandra Cimarosti

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

summer_school_a_tangeri

Ultimi tweet