News Politica

Libia: cinque connazionali a rischio esecuzione in Iraq

Tripoli Post (02/09/2012). Il rischio di esecuzione potrebbe essere imminente per i cinque libici detenuti in Iraq, la cui sentenza è già stata emessa e che potrebbero essere trasferiti in modo da attuarla. Amnesty International ha ricevuto informazioni stando alle quali i cinque libici sarebbero stati condannati a morte con accuse di terrorismo, e si crede che la sentenza sia stata ratificata dalla presidenza stessa dell’Iraq. I condannati sono cinque uomini: Adel al-Shalani e Akram Abd al-Salam al-Hami – detenuti nella prigione di Nassiria; Othman al-Arfi, detenuto nella prigione di al-Rusafa; Adel Omar al-Zawi e Ahmad Rajab al-Mismari – detenuti nella prigione di Adala (Baghdad).

Claudia Avolio

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet