News Politica

Iraq: nel 1958 fu rivoluzione

Egypt Independent (15/07/2012). Era il 14 luglio 1958 quando gli ufficiali dell’esercito iracheno fecero cadere la monarchia e dichiararono l’Iraq una repubblica. Sono stati in centinaia ieri, anniversario dell’evento, i sostenitori del partito comunista iracheno ad aver preso parte a una marcia commemorativa attraverso le strade di Baghdad.

 

La manifestazione è iniziata al teatro nazionale ed è proseguita verso il centro della capitale, dove hanno sede i quartier generali del partito, tra le molte misure di sicurezza. I dimostranti portavano con sé la bandiera simbolo della rivoluzione del ’58, l’immagine di Abdul Karim Qassim – il primo premier della repubblica irachena – insieme a cartelli che chiedevano maggiori opportunità di lavoro e migliori servizi.

 

La marcia è stata un’occasione per condividere musica e danze tradizionali, e si è conclusa con una lettura di poesie dedicate alla rivoluzione e a Qassim. Un membro del partito, Jowada Abdulkadhim, ha detto che “la rivoluzione del 14 luglio resterà nel cuore degli iracheni anche tra cent’anni, ed il nome del leader Qassim sarà tenuto in alta considerazione perché era onesto e si è sacrificato per gli iracheni”. Il 14 luglio 1958, il brigadier generale Qassim condusse un colpo di stato rovesciando la monarchia che aveva governato l’Iraq sin dalla sua fondazione nel 1921.

Claudia Avolio

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

summer_school_a_tangeri

Ultimi tweet