News Politica

Iraq: il pericolo dell’analfabetismo infantile

Elaph – Secondo le statistiche del ministero della pubblica istruzione iracheno, nel 2012 il numero di analfabeti nella nazione ha raggiunto i sei milioni, concentrati specialmente nella capitale di Baghdad. L’esorbitante numero è costituito maggiormente da minorenni, specialmente bambini fino ai 12 anni, che abbandonano o non frequentano la scuola per propria volontà o per quella delle famiglie per cercare di sopravvivere guadagnando qualche solo elemosinando o lavorando. La polizia non è l’unica a perseguire questi bambini: essi sono bersagli facili specialmente per le organizzazioni criminali che sono coinvolte nei traffici di droga, il mercato nero ed i furti. Inoltre, un altro grande pericolo è costituito dai gruppi terroristici, che da anni cercano di reclutare minorenni da inserire nelle loro file.

Traduzione a cura di Roberta Papaleo

Valerio Masi

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

summer_school_a_tangeri

Ultimi tweet