News Politica

Iraq: grave escalation della violenza

iraq autobombaAl Hayat (04/09/2013). L’Iraq sta vivendo un’escalation di violenza continua, nonostante l’annuncio dell’arresto di decine di ricercati, tra cui anche molti capi di Al Qaeda e del partito Baath. Il personaggio di spicco arrestato dalle forze irachene è l’aiutante di Izzat al-Duri, vicepresidente durante l’epoca di Saddam Hussein.

Nelle ultime ore una serie di attacchi di autobombe hanno portato alla morte di 33 iracheni tra cui una famiglia di 18 persone, comprese donne e bambini. La missione delle Nazioni Unite in Iraq ha confermato la morte nello scorso mese di oltre 800 persone e il ferimento di oltre centinaia, sopratutto nella capitale Baghdad.

La forza di sicurezza è riuscita a portare a termine anche l’arresto di uno dei più importanti membri del partito Baath, Hamdan Al-Jubouri. Il governo iracheno vede un collegamento tra l’escalation della violenza e gli eventi che stanno accadendo in Siria, temendo il ritorno del paese ad una guerra civile.

Silvia Di Cesare

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

summer_school_a_tangeri

Ultimi tweet