News Politica

Gaza: quando i rifiuti diventano una minaccia per la vita

AkhbarAlBi2a_1ea101d6-2461-4cc3-af40-f4d301ff3058_Elaph (17/06/2013). La striscia di Gaza è tra le zone più densamente popolate della terra, dove più di un milione e mezzo di persone vivono in non più di 360km. In questa minuscola striscia il problema dei rifiuti si sta trasformando in un vero e proprio incubo per la popolazione. Montagne e montagne di immondizia e fogne a cielo aperto minacciano quotidianamente uomini, donne e bambini, con gli esperti che mettono in guarda sui seri problemi di salute che rischiano di compromettere le vite di numerosi bambini di Gaza, spesso punti da insetti ed animali attirati dai maleodoranti rifiuti accumulati in ogni strada.

Mancano i luoghi adatti allo smaltimento: alle continue lamentele dei cittadini alle autorità non viene spesso data risposta, se non quella più ovvia: troppe persone e troppo poco spazio, le discariche non possono che essere vicine ai centri abitati e non vi sono luoghi adeguati dove creare centri di smaltimento.

Anche gli esperti sembrano ammettere che la selvaggia urbanizzazione della zona rende ormai impossibile prendere quei seri e drastici provvedimenti necessari ad alleviare le sofferenze dei cittadini.

Luca Pavone

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.