News oroscopo

Astrologia araba: l’oroscopo delle possibilità

Astrologia araba

Astrologia arabaSecondo l’astrologia araba, ogni individuo è nato sotto il segno di un’arma che simboleggia il nostro atteggiamento verso la vita ed esercita un’influenza determinante sul nostro destino. Come l’astrologia occidentale o cinese, anche quella araba conta 12 segni, appunto le armi. Le armi sono divise in 3 categorie: armi corte (coltello, pugnale, coltellaccio, pugnale arabo/scimitarra), armi medie (mazza ferrata, clava, ascia, catena), armi lunghe (spada, lancia, fionda, arco)

Per determinare il segno, l’astrologia araba si basa su 3 elementi: il segno zodiacale, il numero di abitanti della città natale e il livello sociale dei genitori al momento della propria nascita. La vita è una lotta, per questo siamo nati sotto il segno di un’arma che simboleggia il nostro approccio alla vita stessa e ha in sé un valore “talismatico” in relazione alla sua forza e alla sua portata.

Gli oroscopi arabi, d’origine sumera, nascono al nord della penisola Araba, nell’antica Mesopotamia tra il Tigri e l’Eufrate, all’epoca dei grandi studi astrologici, e si espandono in tutto il bacino del Mediterraneo per poi trasformarsi o sparire.

Occupata dagli Arabi fin al secolo XI°, la Sicilia è stata la sola a conservarne delle tracce. Restano alcuni scritti degli oroscopi, tenuti così segreti che è difficile trovarli e se ci si arriva l’interpretazione è assai difficile. È la tradizione orale che ci permette di ricostruire questi oroscopi.

Nell’astrologia araba ogni individuo ha due segni, più esattamente due armi.

1- L’arma di nascita

Rappresenta il potenziale di riuscita, il temperamento, i pregi, i difetti e le qualità che si hanno al momento della nascita. L’arma di base dà soltanto il “via”. Nessuno passerà l’esistenza sotto un segno senza la possibilità di cambiarlo. Cambiare il destino è possibile. Questa è l’originalità dell’oroscopo arabo. Si possono scalare le classi sociali: a seguito di una serie di fallimenti si può divenire arma corta come allo stesso modo, grazie al lavoro o ad amici influenti, divenire arma lunga. La vita è una lotta perpetua per il progresso o il mantenimento.

2- L’arma di arrivo

Rappresenta l’arma che si diventa. È salita? O è scesa? Bisogna considerare la posizione sociale (il denaro non conta), la riuscita, la personalità.

 

Armi corte

Se sei nato sotto uno di questi segni, sei introverso, spesso complessato; hai problemi di espressione e non sai come valorizzarti. Le armi corte non cercano di “risplendere” né di esercitare alcuna influenza. Assenti d’iniziativa, non hanno che di rado il senso della responsabilità. Restano modeste. Queste armi necessitano di assistenza al fine di elevarsi. Le armi medie sono accessibili, come la catena, poiché le armi corte a volte sono strategiche.

Gli sarà estremamente arduo divenire armi lunghe. Dovranno rinunciare soprattutto alla spada, il cui accesso gli è improbabile a causa dei pregiudizi. Poco raggiungibile la lancia. Avranno bisogno di coraggio e abilità. Ma niente impedisce che si diventi fionda, a condizione che abbiate attitudini artistiche, almeno un ideale. Da fionda, alcuni possono passare ad arco con un minimo d’ambizione… cosa che le armi corte hanno poco!

In conclusione, non restare deluso, tutto ti sarà duro!

Le armi medie

Sono armi che portano più lontano. hanno bisogno di minore tecnica e chiunque se ne può servire. Queste armi di difesa hanno, almeno le ultime tre, una parte d’improvvisazione. Danno accesso a tutte le alternative: trampolini o scivoli! In generale sensate ed efficaci, le armi medie percorrono la loro strada con passo sicuro, fermamente convinte di raggiungere i propri obiettivi e poco attratte dall’imprevisto. Spesso ambiziose e intraprendenti, pesano il rischio prima di ogni decisione. Gli piace scalare qualche gradino, ma la loro serenità gli è preziosa. Sono la ponderazione fatta persona, la saggezza, l’equilibrio e la stabilità. Non molto emozionanti al principio, possono divenirlo perché hanno, allo stato latente, numerose possibilità che solo loro stesse possono valorizzare. Avranno bisogno di tempo per coltivarsi, viaggiare, condividere la loro esistenza. Tra le cose importanti: la vita professionale e la famiglia. Ma ognuna, prevalendo sull’altra, rischia di far dimorare eternamente nello stato di arma media, frenando l’avanzata verso le cime più elevate. Gli sarà arduo diventare spada, essa è piuttosto ereditaria. Si limiteranno alla lancia. Sono i principali fornitori della fionda e dell’arco. Per quanto diffidino dalle armi corte, il coltello e il pugnale arabo gli riservano delle sorprese…

Le armi lunghe

Queste armi simboleggiano il tuo splendore. Hanno fiducia in loro stesse a parte nei momenti di depressione (frequenti nella fionda e nell’arco). Questa angoscia che a volte le opprime è semplicemente il segno del loro perfezionismo. Vorrebbero essere influenti. Queste quattro armi sono classificate dagli Arabi sul più alto scalino sociale, più alte di una catena miliardaria. Addirittura, una fionda, per quanto possa essere abbattuta, è più elevata di una lancia fluorescente. Perché la fionda e l’arco sono creativi, inventori, idealisti. Non si può diventare fionda o arco senza talento, genialità. Se sei nato arma lunga, non ti riposi sul successo. Fai attenzione al denaro, il tuo più grande nemico. Sacrifica a lui la tua onestà, e tornerai catena. Funzionario corrotto, azzeccagarbugli, medico interessato, artista opportunista…non sono altro che catene. Attenzione!

 

E tu che arma sei?

 

Fonti:

http://www.astrologycom.com

http://voyance.gralon.net

Emanuela Barbieri

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet