Algeria Economia News

Algeria: fenicicoltura in mano agli speculatori

El Watan (08/11/2014). Da oltre un decennio il governo algerino cerca di fare della coltivazione della palma da dattero uno dei settori trainanti dell’economia algerina, ma la speculazione fa ancora la parte del leone.

Aiuti tecnici e finanziari agli agricoltori, agevolazioni per gli investitori, sgravi fiscali sui costi dell’energia elettrica, sostegno all’industria di trasformazione, ma finora nessuna strategia nazionale. Questa l’accusa dei fenicicoltori al governo di Algeri, che continua a preferire alla sovranità alimentare la conservazione di un ruolo di spicco sul mercato degli idrocarburi. Così, a parte la celebre qualità Deglet Nour (varietà di dattero coltivata nella regione di Ziban, provincia di Biskra), i piccoli agricoltori faticano a trarre reddito da un’attività che potrebbe trainare l’intera economia algerina e invece viene lasciata all’arbitrio della speculazione.

Carlotta Caldonazzo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

summer_school_a_tangeri

Ultimi tweet