I Blog di Arabpress Musiqa

Uno stage per avvicinarsi alla musica e alla danza araba, persiana e rituale sufi, con Pejman Tadayon e Fabiana Magrelli

pejman fabianaCiao a tutti! Vi ricordate quanti articoli ho dedicato alla musica e alla danza sufi? oggi vi do notizia di uno Stage che, prossimanente, sarà proposto da Pejman Tadayon e da Fabiana Magrelli, artisti che abbiamo già conosciuto nei mesi passati, attraverso altri articoli.

Grazie a Fabiana che ce l’ ha messo a disposizione, ecco il comunicato sull’evento, in cui potrete trovare informazioni sui contenuti proposti, sul costo e sul luogo in cui si svolgerà. Da evidenziare il fatto che lo stage è rivolto a tutti, musicisti e semplici appassionati o curiosi, ed è altrettando bello che ciascuno potrà portare uno strumento a percussione per provare, insieme a Pejman, alcuni ritmi tipici della musica araba, persiana e sufi.

Per chi volesse sperimentare, sotto la guida di Fabiana, la danza dei rituali sufi, basterà portare un’ampia gonna lunga, vero Fabiana?

F.: Ciao Cinzia, che piacere risentirti! Sì, tutto vero!  Ecco le notizie utili per le lettrici e i lettori:

Pejman Tadayon e Fabiana Magrelli  presentano uno Stage introduttivo alla conoscenza pratica degli elementi basilari della musica e della danza araba, persiana e rituale Sufi.

“…Il cerchio rimane il più antico simbolo sacro, simbolo di unità, di perfezione e ci rammenta il nostro contatto col Divino, col trascendentale, con la forza creatrice dalla vita. Dietro al cerchio sta l’idea che tutti i fenomeni del mondo siano compresi in un’unica sfera. …

I partecipanti potranno apprendere alcuni ritmi eseguiti con i tamburi tipici della tradizione araba, conoscere gli strumenti musicali tradizionali ed alcuni brani di canti Sufi e della musica sacra islamica – Chi possiede uno strumento può portarlo! L’incontro sarà anche concentrato sui movimenti e la tecnica primaria della danza spirituale Sufi dei Dervisci rotanti. L’artista che vi guiderà in questa esperienza è Pejman Tadayon, musicista e pittore iraniano che vive a Roma, esperto delle tradizioni Sufi insieme a Fabiana Magrelli, danzatrice, coreografa , insegnante di danze orientali, autrice del libro “ Il soffio della dea madre- suono tecnica e mito della danza del ventre” Attraverso il suonio degli strumenti, il racconto della loro esperienza e delle poesie Sufi, vi accompagneranno in un percorso di conoscenza della musica, della danza e della cultura Sufi. A conclusione del seminario verrà organizzato un momento collettivo, una sorta di rituale in cui gli stessi partecipanti, utilizzando la conoscenza pratica appresa durante l’incontro, potranno suonare e danzare i ritmi della musica Sufi.

Il seminario e workshop è rivolto a musicisti e danzatori ma anche a semplici appassionati o curiosi ( …ed è per questo , per avvicinare tutti, che questa volta l’ingresso sarà di 25 euro) lo stage è rivolto sia a uomini sia a donne che potranno suonare e danzare insieme. Chi vuole sperimentare i ritmi che Pejman ci proporrà durante il workshop può portare qualsiasi strumento a percussione: darbuka,tamburello,riqq ecc… …e chi vuole provare a girare con Fabiana porti una gonna ampia.”

Lo Stage si svolgerà a Roma, presso Associazione Culturale Alchemia ( Piazza Ottavilla 10 – Monteverde),

sabato 7 dicembre, alle ore 16.

Un caro saluto a tutti!

Cinzia Merletti


Cinzia Merletti

Cinzia Merletti è musicista, didatta, saggista. Diplomata in pianoforte, laureata in DAMS, specializzata in Didattica e con un Master in Formazione musicale e dimensioni del contemporaneo. Ha scritto e pubblicato saggi sulla musica nella cultura arabo-islamica e mediterranea, anche con CD allegato, e sulla modalità. Saggi e articoli sono presenti anche su Musicheria.net. Ha all'attivo importanti collaborazioni con musicisti prestigiosi, Associazioni culturali e ONG, enti nazionali e comunali, Conservatorio di Santa Cecilia, per la realizzazione di eventi artistici, progetti formativi ed interculturali tuttora in corso.

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.