News Politica Turchia

Turchia: ondata di arresti su sostenitori opposizione, condanna occidentale

(Agenzie). Agenzie di stampa statali turche hanno riferito che la polizia ha effettuato incursioni in 18 province della Turchia e arrestato almeno 44 persone collegate al movimento islamista moderato di Fethullah Gulen, oppositore numero uno del presidente Erdogan residente negli USA dal 2013. Le incursioni arrivano a due giorni dalle elezioni generali, nelle quali il partito di Erdogan, Giustizia e Sviluppo (AKP), è riuscito a riconquistare la maggioranza parlamentare.

Nel frattempo, il governo turco ha respinto le critiche occidentali circa la repressione della stampa nel paese, dopo le accuse di intimidazione dei media turchi durante la campagna elettorale. “Non c’è pressione sui media. Nessuno viene costretto al silenzio in questo paese”, ha dichiarato il vice primo ministro Yalcin Akdogan in un’intervista televisiva, durante la quale ha anche sottolineato il fatto che i media non possono godere di un’immunità illimitata.

 

Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

summer_school_a_tangeri

Ultimi tweet