News Siria Società Turchia

Turchia: imprenditore vuole istituire università per i rifugiati siriani

(Agenzie) “Credo davvero che c’è bisogno di educare questi giovani. Se non possiamo farlo, saranno un problema per la Turchia, per il loro Paese e per tutta la regione”: queste le parole di Enver Yucel, imprenditore turco che ha in mente di istituire delle università per permettere ai giovani rifugiati siriani di soddisfare le loro ambizioni accademiche.

L’idea di Yucel prevede la creazione di diversi piccoli campus in diverse città della Turchia vicine al confine siriano, come Gaziantep. Inoltre, prevede l’impiego di 400 rifugiati come personale delle facoltà. Con l’eventuale approvazione del governo, il primo verrebbe costruito a Hatay con la speranza di iniziare l’anno accademico 2015-2016 con 1.500 studenti. “C’è potenziale per arrivare fino a 20.000 studenti”, ha affermato Yucel.

Per quanto riguarda le rette, Yucel ha dichiarato che farà appello a governi, fondazioni e privati in modo da permettere ai giovani siriani di frequentare le università, assicurando un suo contributo personale del valore di 9,5 milioni di dollari per il primo anno. Finora, il governo turco ha permesso agli studenti siriani di iscriversi nelle università statali turche senza il bisogno di fare sostenere test d’ingresso o di presentare troppi documenti; tuttavia, i requisiti linguistici restano il vero grande ostacolo.

 

 

Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

summer_school_a_tangeri

Ultimi tweet