News Politica Turchia

Turchia: Ahmet Davutoğlu si dimette

davutoglu

(Meydan Gazetesi). Ahmet Davutoğlu, primo ministro e leader del Partito Giustizia e Sviluppo (AKP), lascia improvvisamente i suoi incarichi. Il congresso straordinario per eleggere il suo successore si terrà il prossimo 22 maggio. L’ormai ex primo ministro non si candiderà al Congresso e continuerà la sua vita come parlamentare.

Ora sta iniziando un periodo d’importanza cruciale per la politica turca: il controllo sarà completamente nelle mani del presidente della Repubblica Recep Tayyip Erdoğan. La presidenza del partito passa de facto a lui.

La caratteristica più evidente del nuovo ministro e del leader del partito saranno “lealtà e armonia”. I contatti con l’estero saranno tesi. Il presidente della Repubblica rappresenterà a tutti gli effetti l’immagine del paese.

I nomi di Binali Yıldırım e Bekir Bozdağ, insieme a quelli di Numan Kurtulmuş e M. Ali Şahin sono emersi tra i papabili candidati alla successione del premier. Non per ultimo è stato fatto il nome di Berat Albayrak, già noto per essere il genero del presidente Erdoğan.

La variazione del ministro necessita la costituzione di un nuovo governo. Si prevede la costituzione del nuovo governo entro metà giugno. Si giungerà anche ad un mutamento del consiglio dei ministri.

Redazione

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet