Media News Società Turchia

Turchia blocca Twitter, Facebook e You Tube

(Agenzie). La Turchia ha bloccato oggi Twitter, Facebook e You Tube nel Paese per la pubblicazione di un’immagine di un procuratore turco preso in ostaggio a Istanbul, nonostante l’ordinanza del tribunale che ne vietava la diffusione. Il procuratore è stato poi ucciso da militanti di sinistra.

La foto “incriminata” mostra uno dei militanti con il volto nascosto da una sciarpa, con le insegne rosse e gialle del gruppo e con in mano una pistola puntata alla testa dell’ostaggio.

I siti sono stati inaccessibili per molti utenti in Turchia. Lo ha riportato il quotidiano Hurriyet, specificando che i provider dei siti web hanno ricevuto l’ordine di bloccare tutto dalla magistratura. Oltre ai tre siti sopracitati, altri 166 sono stati resi inaccessibili.

Collegandosi a YouTube.com, si leggeva il testo della sentenza del tribunale che parlava di “misura amministrativa” attuata dalle autorità di telecomunicazioni del Paese (TIB).


Giusy Regina

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz