News Politica Tunisia

Tunisia: urne aperte per le presidenziali

Tunivisions (21/12/2014). Urne aperte oggi in Tunisia per il ballottaggio delle prime elezioni presidenziali dalla rivoluzione del 2011. Massima allerta delle forze di sicurezza, che sventano un attentato contro il candidato di Nidaa Tounes, Béji Caid Essebsi.

5,3 milioni di cittadini sono chiamati a scegliere tra i due candidati, il presidente uscente Moncef Marzouki del Congresso per la Repubblica (Cpr, di ispirazione liberale e democratica) e il favorito Béji Caid Essebsi, del partito anti-islamico Nidaa Tounes, che già ha vinto le legislative di ottobre. Uno scrutinio storico per i tunisini, segnato tuttavia da gravi incidenti fin dalle prime luci dell’alba. La polizia ha infatti sventato un attentato a Essebsi e ha mobilitato un cospicuo contingente a difesa della sua abitazione. Secondo un dirigente di Nidaa Tounes, le minacce sarebbero arrivate al suo partito nel pomeriggio di ieri. A Mornaguia una sezione dello stesso partito è stata saccheggiata da sconosciuti, mentre a Kairouan e Sillana sono state attaccate le forze di sicurezza, nel primo caso davanti a un seggio elettorale, nel secondo durante il turno di pattuglia lungo l’autostrada. Infine a Béja l’Istanza regionale indipendente per le elezioni (Irie) ha sospeso tre osservatori, accusati di faziosità.


Carlotta Caldonazzo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.