News Politica

Tunisia: i numeri della rivoluzione, 338 morti e 2147 feriti

Hespress (05/05/12). Il rapporto ufficiale della Commissione incaricata di “ indagare sui fatti riguardanti gli abusi e le violazioni”, formata dal Governo di transizione, dopo la rivoluzione, ha rivelato che nelle proteste tunisine, avvenute prima e dopo la rivoluzione del 14 gennaio 2011 che hanno portato alla caduta dell’ex-presidente tunisino Ben Ali, sono morte 338 persone e ne sono rimaste ferite altre 2147.

Nel rapporto che è stato pubblicato ieri, si evince che 83 persone sono morte all’interno di prigioni bruciate durante le proteste. Il 66% dei deceduti è morto “per ferite d’arma da fuoco” da parte delle forze di sicurezza e dell’esercito, mentre altri sono morti soffocati da gas lacrimogeni o aggrediti in modo molto violento o a causa di incendi.

L’82% dei morti e il 76% dei feriti non raggiungevano i 40 anni di età.


Alessandra Cimarosti

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz