News Politica Tunisia

Tunisia: funerali per Mohamed Brahmi, l’oppositore assassinato

urlAhram Online (27/07/2013). Si sono svolti questa mattina i funerali di Mohamed Brahmi, esponente dell’opposizione liberale tunisina ucciso a colpi d’arma da fuoco lo scorso giovedì nei pressi della sua abitazione in un quartiere della capitale. Le forze di polizia hanno accompagnato il corte fino al cimitero di El Jellaz.

Ieri il ministro dell’Interno Lofti Ben Jeddou ha rivelato che ad uccidere Brahmi sarebbe stata la stessa arma che ha freddato lo scorso febbraio Chokri Belaid, altro esponente dell’opposizione.

Intanto nel paese si moltiplicano manifestazioni, scioperi e proteste, mentre l’Unione Europea invita le autorità tunisine a far luce sull’omicidio.

Luca Pavone

1 Commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • http://www.google.it/search?hl=it&rlz=1T4RNWN_itIT266IT266&q= site:abulbarakat.blogspot.com abulbarakat Personalmente non ci trovo nulla che esalti la violenza o istighi a commettere violenza o atti contro la legge,ma lascio la possibilità ad ognuno di verificarne i contenuti e trarre le propie considerazioni,e soprattutto se questi contenuti siiano realmente cosi pericolosi da meritare una censura se paragonati alla apologia della violenza che Israele e la lobby ebraica esprime quotidianamente contro il mondo arabo e islamico.Forse per avere un termine di paragone su cosa sia apologia della violenza od istigazione alla violenza o meglio alla guerra, la digos e i lettori farebbero bene a consultare i siti sionisti che senza mezzi termini “istigano gli italiani alla guerra” ovviamente in difesa di israele cioè in difesa di una entità politica estera;attività quindi di propaganda bellica svolta da stranieri(per lo piu ebrei con cittadinanaza anche israeliana)al fine di provocare tra gli italiani, odio contro i nemici non della italia, ma contro i nemici di Israele. Attività di propaganda politica ebraica quindi che ha anche lo scopo di provocare “atti di violenza”contro lo stato italiano da parte di stati stranieri in guerra contro lo “stato ebraico”al fine di indurre l’italia in guerra contro i nemici di israele. Art. 243.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet