Cucina Maghreb Marocco

Speciale Ramadan: harira, zuppa marocchina

Harira inPer tutta la durata del mese di Ramadan, iniziato il 18 giugno nella maggior parte dei Paesi islamici, andremo a scoprire alcune delle pietanze più preparate durante questo periodo dell’anno per la rottura del digiuno quotidiano.

Iniziamo da una ricetta marocchina, ma diffusa in tutto il Maghreb:

la harira!

Ingredienti:

  • 600g di carne di agnello o manzo tagliata a pezzi
  • ½ bicchiere di vermicelli
  • 200g di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1 manciata di lenticchie
  • ½ mazzetto di prezzemolo fresco
  • ½ mazzetto di coriandolo fresco
  • 1 costa di sedano
  • 2 cucchiai di farina
  • succo di ½ limone
  • 1 cipolla
  • ½ barattolo di ceci
  • 2 litri e ½ di acqua
  • olio
  • sale, pepe nero

Preparazione:

In una pentola capiente, versare dell’olio e la cipolla tritata e far rosolare a fuoco vivo la carne per qualche minuto, fino a quando la carne non prende colore.

Versare quindi la passata di pomodoro, il prezzemolo e il coriandolo tritati finemente e la costa di sedano tagliata a dadini.

Mescolare bene il tutto e aggiungere le spezie. Dopo di che, aggiungere le lenticchie.

Lasciar cuocere 5 minuti, girando costantemente, e poi aggiungere l’acqua.

Coprite con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco dolce per 1 ora e mezza circa. Passato questo tempo, controllare il livello dell’acqua: se si è asciugata troppo, aggiungere un altro mezzo litro. Aggiungere a questo punto i ceci.

In un recipiente a parte, mescolare un bicchiere d’acqua con la farina e il succo di limone e mescolare il tutto con una frusta.

Aggiungere poi l’emulsione alla preparazione in pentola e mescolare per una decina di minuti a fuoco dolce.

Aggiungere i vermicelli e continuare la cottura per altri 10 minuti, avendo cura di mescolare per evitare che i vermicelli si attacchino al fondo della pentola.

Servire la harira accompagnata da spicchi di limone e datteri.

 

Buon appetito!

 

 

Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet